venerdì 1 giugno 2018

La valigia ideale


[Altri di questi articoli? Date un'occhiata a Prof, quand'è la consegna?]


LIVELLO INTERMEDIO

Tutti amano viaggiare, ma molti odiano preparare le valigie. Il problema però riguarda anche il tipo di valigia da scegliere. Sono molti, infatti, i tipi di valigie: morbide, rigide e semirigide, grandi, medie e piccole, di diversi materiali e colori. La scelta dipende da quale viaggio si ha intenzione di fare: se si tratta di un viaggio lungo o di un weekend, di un viaggio in aereo, in treno o in automobile, di una vacanza oppure di un viaggio di lavoro.

Se si viaggia in aereo, c’è inoltre il problema di dover rispettare un determinato peso, altrimenti si deve pagare un sovrapprezzo. Per i viaggi in aereo è indicata una valigia rigida. Infatti, gli addetti alle valigie in aeroporto non le maneggiano con cura, anzi spesso le lanciano! Le valigie semirigide e morbide, tuttavia, sono utilizzate abbastanza spesso anche in aereo. Esse sono perfette per viaggi in treno e in auto, quando lo spazio è limitato ed è quindi necessario che la valigia si adatti.

Per quanto riguarda il colore, si consiglia di scegliere un colore scuro, capace di nascondere graffi e tracce di sporco. È meglio, dunque, scegliere una valigia di colore blu, nero, grigio o rosso scuro.

NOTE

• rigide: جامد
• determinato: المحدد
• sovrapprezzo: إضافية ضريبة
• cura:
الرعاية
• limitato:محدود
• scuro: الداكن
• tracce:آثار
• viaggiare: سفر

PILLOLA GRAMMATICALE: CONGIUNZIONI COORDINANTI 


Le congiunzioni coordinanti sono delle particelle che servono a legare due parole tra di loro in una frase (queste parole possono essere nomi, verbi o particelle) oppure a legare più frasi nell'arco di un periodo.
Le congiunzioni coordinanti, come dice la parola stessa "coordinante", coordinano due cose insieme, possono congiungere due soggetti nella stessa azione in contemporanea, possono indicare successioni di azioni nel tempo o imporre una scelta o altro.

Vediamone insieme qualcuna:

• “e”

es: A colazione mangio pane e nutella.

• “ma”

es: Sentirsi è bello ma vedersi è meglio.

• “anche”

es: Io parlo francese. Anche mio fratello parla francese.


• “o”

es: Vuoi una pepsi o una cola?

• “perciò”

es: Stefano è malato, perciò non viene a scuola.

• “oppure”

es: Vai in treno oppure in aereo?



Fatima Ben Amar

Sitografia:

https://www.bildung.suedtirol.it (Maria Grazia Sanzio)  
https://www.lettera43.it
https://www.linguaraba.com


https://tinyletter.com/Italianoperstrani